PAVLOVA (virtuale per Laura)

Secondo Wikipedia, la pavlova è una torta della Nuova Zelanda e dell’Australia.
Secondo l’ipotesi più accreditata, questo dolce sarebbe stato creato nel 1926 dallo chef di un hotel a Wellington, in Nuova Zelanda, e così chiamato in onore della ballerina Anna Pavlova. L’attribuzione dell’invenzione tuttavia non è certa, e alcune ricerche suggeriscono che possa essere nata in Australia nello stesso periodo, ferma restando la dedica al nome della ballerina, che allora era in tour nei due paesi oceanici.

Costituita da una base di meringa morbida dentro e croccante fuori, una copertura di panna e frutta, è un dolce molto appariscente, consigliato soprattutto per le grandi occasioni. Gli ingredienti possono variare in base ai gusti personali e alla stagione.

Di seguito ingredienti e procedimento.

Base

  • 220 g di zucchero
  • 110 g di albumi freschissimi di frigo (3 albumi circa)
  • 1 cucchiaino di aceto o limone o una puntina di cremor tartaro

Decorazione

  • 200 g di panna (min. 30% di grassi) fredda
  • 200 g di frutta mista fresca, o frutta fresca
  • oppure 200 gr di ganache al cioccolato (cioccolato sciolto con panna tiepida)
  • caramello dolce o salato

Il dolce è mediamente facile se si useranno alcuni accorgimenti. Come sapete io uso robot da cucina quale il Bimby TM6 (o una planetaria). In questo caso suggerisco di polverizzare lo zucchero prima di inserire gli albumi da montare a neve così la texture del prodotto finito sarà sottile non granuloso. Inserire gli albumi nel boccale pulitissimo con un cucchiaino di limone (o altro vedi sopra), se possibile impostare una temperatura a 40 °C e iniziare a montare gli albumi. Considerate che gli albumi montano 8 volte il loro volume iniziale. Inizierete a mettere lo zucchero polverizzato un po’ alla volta a metà del volume. Terminata l’operazione la vostra super meringa è pronta a trasformarsi in Pavlova nel vostro forno. Tengo a precisare che volendo è possibile aggiungere 10 – 15 gr di farina di mais, manitoba (io uso integrale macinata a pietra) per stabilizzare la meringa.

Mettere un foglio di carta da forno su una placca e dare forma alla torta, creando un cestino, quindi i bordi devono risulatare più alti del centro per poter farcire in seconda battuta.

Mettere in forno preriscaldato a 150 °C e lasciare cuocere per circa 90 minuti. I primi 10 a 140 °C e successivamente mantenete una temperatura di 100 °C. Se notate che la temperatura è troppo alta abbassatela o usate un bastoncino di legno per aprire leggermente lo sportello del forno. Il risulato finale sarà una grande meringa croccante fuori e morbida dentro.

Per la decorazione potrete sbizzarrire la vostra fantasia. Panna montata, biscotti sbiciolati, caramello salato, frutta fresca….dipende dai vostri gusti. Mandatemi le foto delle vostre creazioni. A presto e …keep in touch!

Precedente GATEAU DI MELE Successivo TORTINI SEMPLICI E VELOCI ALLO STRACCHINO